Studio

L`atelier

logo l'atelier

pennelli

Esprimere un concetto innovativo nel panorama figurativo contemporaneo senza perdere di vista la storia del figurativo e la sua tradizione: in sostanza e’ questa l`intenzione di Massimo Lomi. Gli ingredienti della sua ricetta sono due. Il taglio del soggetto racchiuso in riquadri ben delineati a determinare la ricerca del particolare, e la vera innovazione di Lomi, la scelta del materiale legno come supporto delle sue Opere. Qui l’Artista rivela la sua vera scoperta: infatti dipinge esclusivamente le luci, le superfici illuminate dal sole.

Massimo al lavoroAl contrario, tutto quanto si trova in ombra e’ lasciato alla volonta’ del legno, raggiungendo soluzioni di sintesi in cui l`opera e’ dipinta solo per pochi ed essenziali tratti, senza perdere peraltro la sua leggibilita’, ma al contrario accentuando contrasti cromatici di sicuro effetto per l`osservatore. La dominante dei gialli e della terre in arminia cromatica con la superficie lignea, spesso ricavata da vecchie porte o finestre munite ancora dei loro serramenti, rende particolarmente suggestiva l`espressione di Lomi che nel suo insieme rappresenta una spiccata personalita’ di espressione non facilmente riscontrabile nel panorama artistico contemporaneo.

lo studio

Queste atmosfere si possono maggiormente assaporare e gustare, visitando il piccolo studio dell’ Artista. Qui , tra le note di brani jazz cari alle generazioni di famiglia, si puo` avere l’occasione di osservare la creazione e la nascita di un’opera. La scoperta di veder rivivere un pezzo di legno ormai da gettare, che nelle mani di Lomi diventera’ opera da collezione e di grande pregio. L’odore delle vernici mescolato con l’inconfondibile profumo del legno, rendono ancor piu’ suggestivo l’incontro con il pittore ed il suo atelier.